A
Attualità
Attualità, 12/1978, 15/06/1978, pag. 267

La funzione sociale della terra

L. P.

Leggi anche

Attualità, 2019-2

Italia - Luoghi di culto dismessi: Dio non abita più qui?

Intervista a Ottavio Bucarelli sulle recenti Linee guida

Paolo Pegoraro

Il problema della dismissione dei luoghi di culto cattolici, della loro vendita e della successiva trasformazione in abitazioni, ristoranti, discoteche o moschee, si è andato ampliando negli ultimi 30 anni. Il fenomeno intressa la Chiesa cattolica come le comunità protestanti, assumendo maggiore rilievo in Francia, Belgio, Olanda, Germania, Svizzera, Stati Uniti e Canada, ma pure in Italia. Il convegno internazionale «Dio non abita più qui?» (Roma 29-30.11.2018), promosso dal Pontificio consiglio della cultura, dalla Conferenza episcopale italiana (Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto) e dalla Pontificia università gregoriana (facoltà di Storia e beni culturali della Chiesa), ha voluto fare il punto della situazione. 

Attualità, 2019-2

G. Orsina, La democrazia del narcisismo

Breve storia dell’antipolitica

Niccolò Pesci

Il volume parte da una constatazione: molti italiani pensano di essere in credito con il proprio paese, ovvero d’avergli dato molto più di quanto ricevuto. Segue un interrogativo: se credono che sia stato loro promesso e poi non garantito il massimo, è perché qualcuno ha preso questo impegno con loro? E se sì, chi è stato? L’autore, docente di Storia contemporanea alla LUISS, tenta di rispondere a queste domande, che rimandano a una riflessione più ampia sull’ascesa del populismo e la crisi della democrazia liberale e pluralista.

Attualità, 2019-2

A. Monda, Raccontare Dio oggi

Niccolò Pesci

Andrea Monda è stato nominato il 18 dicembre scorso direttore de L’Osservatore romano. Una nomina, precisa in un comunicato Paolo Ruffini, prefetto della Segreteria per la comunicazione, che rappresenta «una sfida e una risposta all’appello di papa Francesco a essere “Chiesa in uscita”, ad “avviare processi” inediti anche nella comunicazione». Il volume conferma le ragioni di questa scelta: racconto autobiografico dell’esperienza d’insegnante di religione nelle scuole superiori della capitale, nel testo l’autore s’interroga su come parlare di Dio alle odierne giovani generazioni, alternando i piani dell’esperienza personale con quelli della riflessione.