A
Attualità
Attualità, 12/2016, 15/06/2016, pag. 336

Italia - Disabili: dopo di noi

Sabrina Magnani

E' il 9 aprile 2014 quando Sergio Ruggeri, un ex impiegato che abita nella periferia romana, uccide nel sonno la moglie Maria Teresa Favarelli, 64 anni, gravemente ammalata di cancro, e il figlio Alessandro di 36 anni, affetto da una grave disabilità fin dalla nascita. Una tragedia che ha stimolato il Parlamento a riprendere la discussione su una proposta di legge conosciuta come «Dopo di noi», a tutela delle persone con forti disabilità o non autonome venuti meno i loro familiari.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-12

Italia - Minori migranti: soli

Sabrina Magnani

Una neonata di appena un mese arriva a Pozzallo (RG), insieme a un cugino paterno, che l’ha portata con sé dopo che la madre è morta di parto in Libia. È una delle storie toccanti riportate nel dossier dell’ONG Save the children, dal titolo Children come first. Intervento di frontieraDossier finale che comprende i dati raccolti da ottobre 2016 a dicembre 2018 per monitorare la seconda fase dell’omonimo progetto avviato dall’ONG nel 2014 fino al 2020 con il duplice obiettivo d’aumentare il livello di consapevolezza sui minori migranti non accompagnati da adulti e di rafforzare la conoscenza dei soggetti impegnati nella loro accoglienza.

Attualità, 2019-4

Povertà - Rapporto Oxfam: ancora più diseguali

Sabrina Magnani

È la sconfitta delle speranze d’inizio millennio quando in sede internazionale, con i «millennium goals» proclamati dall’ONU e fatti propri da governi e istituzioni, si programmava la lotta contro le povertà e la riduzione delle diseguaglianze che ne sono la prima causa: la diseguaglianza nel mondo tocca oggi vertici mai raggiunti, e con essa la povertà. I dati dell’annuale rapporto Oxfam lo testimoniano in maniera lapalissiana.

 

Attualità, 2018-20

Fondazione Migrantes - Italiani all’estero: cinque milioni

Sabrina Magnani

Presentato a Roma lo scorso 24 ottobre, il XIII Rapporto degli italiani all’estero, curato dalla Fondazione Migrantes conferma l’accelerato aumento degli italiani che scelgono un altro stato dove vivere: a fine 2017 se ne contavano oltre 5 milioni e 100.000, ben 2 milioni in più rispetto ai circa 3 milioni del 2006, un trend (+64,7%) che è andato di pari passo con l’acuirsi della crisi economica e occupazionale.