A
Attualità
Attualità, 12/2016, 15/06/2016, pag. 321

Politica internazionale: una crisi globale

Gianfranco Brunelli

È una crisi globale. Dopo trent’anni di globalizzazione, le democrazie dell’Occidente – Stati Uniti in testa, alla vigilia delle elezioni presidenziali – vivono una crisi profonda, come mai nel dopoguerra. Siamo in affanno di fronte alle sfide che stanno emergendo e al fallimento degli strumenti sin qui approntati per governarle.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-10

Balcani - Chiesa e politica: alle periferie dell’Europa

Il viaggio del papa, le elezioni locali, le prossime europee

Daniela Sala; Gianfranco Brunelli

Il confine Est dell’Europa rischia di diventare una periferia dell’Unione da cui provengono alcune delle sfide principali da considerare anche in vista delle prossime elezioni di fine maggio. Dedichiamo a questa regione un piccolo reportage, partendo dal viaggio del papa in Bulgaria e Macedonia del Nord fino ad arrivare in Bosnia Erzegovina e in Serbia, dove abbiamo intervistato, rispettivamente, il card. Vinko Puljic, arcivescovo di Sarajevo, e mons. Ladislav Nemet, vescovo di Zrenjanin.

 

Attualità, 2019-10

Spagna - Elezioni politiche: un sistema debole

La vittoria socialista non basta, la destra neofranchista entra in Parlamento

Gianfranco Brunelli

Le elezioni politiche in Spagna (28 aprile), le terze nell’arco di 4 anni, confermano un panorama politico particolarmente instabile e mostrano il livello più alto sin qui raggiunto di frammentazione del sistema politico spagnolo. A un mese di distanza, le elezioni europee del 26 maggio saranno un test di verifica di questo trend

Attualità, 2019-8

Santa Sede - Papa emerito: il difficile equilibrio

Tra storia ed escatologia

Gianfranco Brunelli

Il testo che il vescovo emerito di Roma, Benedetto XVI, ha reso noto l’11 aprile scorso «sulla crisi della fede e della Chiesa» a motivo della «diffusione delle sconvolgenti notizie di abusi commessi da chierici su minori» ha colto di sorpresa molti, provocando forti reazioni.