A
Attualità
Attualità, 22/2018, 15/12/2018, pag. 663

Bolzano - La Grande guerra: comprendere per ricordare

Paolo Tomassone

Con i suoi 15 milioni di morti, i milioni di invalidi, vedove e orfani, il 3 novembre del 1918 si concludeva uno dei più sanguinosi conflitti del XX secolo. A cent’anni di distanza, questa storia interpella ancora la coscienza cristiana: come è stato possibile? Una domanda che deve interpellare in prima persona i credenti perché, come ha ricordato il vescovo di Bolzano-Bressanone, mons. Ivo Muser, pastore di una terra che reca ancora oggi i segni di quegli eventi terribili, nella lettera Beati gli operatori di pace, durante quel conflitto «si fronteggiarono soprattutto cristiani e nazioni che con naturalezza si dicevano “cristiane”».

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-12

Religiose – Assemblea plenaria UISG: seminatrici di speranza

Paolo Tomassone

Dal 6 al 10 maggio si sono svolti i lavori dell’Assemblea plenaria dell’Unione internazionale delle superiore generali (UISG), che ha chiamato a raccolta a Roma (6-10 maggio) 850 responsabili provenienti da 80 paesi. Tema dell’appuntamento triennale era «Seminatrici di speranza profetica».

Attualità, 2019-12

Caritas internationalis - XXI Assemblea generale: carità in comunione

Intervista a Paolo Beccegato

Paolo Tomassone

Il numero di sfollati che è in continua crescita, la diffusione dei conflitti e il disastro ambientale, con le conseguenze ormai sotto gli occhi di tutti, «minacciano di sopraffarci». Davanti a questi problemi «dobbiamo agire insieme come un’unica famiglia con una sola casa». Con questa convinzione si sono aperti i lavori della XXI Assemblea generale di Caritas internationalis, che ha chiamato a raccolta a Roma, dal 23 al 28 maggio, le 164 Caritas diffuse in tutto il mondo.

 

Attualità, 2019-12

Chiesa spagnola – Otto per mille: investire sulla Chiesa rende

Paolo Tomassone

La Chiesa spagnola fa risparmiare allo stato «decine di miliardi di euro» attraverso la propria attività sociale, educativa e culturale. Lo ha detto il vice-segretario per gli affari economici della Conferenza episcopale spagnola (CEE), Fernando Giménez Barriocanal, il 31 maggio nel corso della presentazione di Memoria, il rapporto annuale delle attività svolte dalla Chiesa cattolica nel 2017.