A
Attualità
Attualità, 22/2018, 15/12/2018, pag. 680

Cambogia: genocidio

Stefano Vecchia

Il 16 novembre 2018, le Camere straordinarie presso i tribunali cambogiani (CETC) – il tribunale speciale istituito a Phnom Penh nel 2003 in base a un complesso accordo tra Nazioni Unite e governo della Cambogia –, hanno sentenziato una nuova condanna all’ergastolo per l’ex presidente del regime khmer rosso, Khieu Samphan. Con lui è stato avviato a una seconda carcerazione a vita Nuon Chea, noto come «fratello numero due», secondo solo a Pol Pot nella leadership del regime responsabile della morte di forse 2 milioni di cambogiani tra l’aprile 1975 e il gennaio 1979.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-6

India-Kerala - Chiesa siro-malabarese: no alla legge, W la legge

Stefano Vecchia

Dopo l’estenuante braccio di ferro che ha coinvolto Chiesa locale, cattolici dissidenti verso la gerarchia e autorità civili, il 1° marzo il governo dello Stato meridionale del Kerala ha accettato di ritirare il Kerala Church (Properties and Institution) Bill, la legge sulle proprietà ecclesiastiche nel Kerala (2019) che avrebbe delegato ad appositi organismi l’amministrazione dei beni ecclesiastici e deferito ogni infrazione a un’apposita corte.

 

Attualità, 2019-4

Filippine: estremismo ed elezioni

Stefano Vecchia

L'attacco dinamitardo del 27 gennaio scorso che durante la messa domenicale ha colpito la cattedrale di Nostra Signora del Monte Carmelo nella città filippina meridionale di Jolo ha provocato 20 morti e un centinaio di feriti. La rivendicazione da parte dell’autoproclamato Stato islamico è arrivata, come quasi sempre, attraverso il sito d’informazione jihadista Aamaq. Gli investigatori hanno successivamente arrestato almeno 5 individui, di cui due di nazionalità indonesiana, sospettati di essere direttamente coinvolti nell’azione terroristica o di essere dei fiancheggiatori.

Attualità, 2019-4

India - Chiesa siro-malabarese: disciplina!

Stefano Vecchia

Il Sinodo della Chiesa siro-malabarese si è tenuto dal 6 al 18 gennaio nel complesso arcivescovile del Mount St. Thomas a Kakkanad, sobborgo di Kochi, città dello Stato indiano meridionale del Kerala che è sede dell’arcidiocesi siro-malabarese di Ernakulam-Angamaly. All’incontro hanno partecipato 59 vescovi su 64 complessivi e sono stati affrontati diversi temi di rilievo. Tra questi la controversia riguardo la vendita di terreni dell’arcidiocesi di Ernakulam-Angamaly, sollevata più volte anche da sacerdoti locali per la presunta scarsa trasparenza nelle transazioni e per le perdite di denaro denunciate. Sulla questione si pronuncerà un’apposita commissione vaticana già operativa (cf. Regno-att. 6,2018,177).