A
Attualità
Attualità, 22/2018, 15/12/2018, pag. 656

Italia - CENSIS: generosi gli altri

Enrico Casale

Gli italiani pensano sia una buona cosa sostenere i popoli più poveri del Sud del mondo, ma poi, quando si tratta di mettere mano al portafoglio o d’impegnarsi in prima persona, alle intenzioni non seguono i fatti. È quanto emerge dall’indagine CENSIS «Missione, solidarietà internazionale e stili di vita degli italiani». Dall’indagine, che ha coinvolto uomini e donne dai 18 anni agli over 64, è emerso che per il 77% degli italiani è giusto aiutare i paesi del Sud del mondo.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2018-18

Africa - Jihadismo: la galassia africana

Enrico Casale

Tra il 17 e il 18 settembre padre Pier Luigi Maccalli, missionario della Società delle missioni africane, è stato sequestrato in Niger al confine con il Burkina Faso (cf. in questo numero a p. 553). Il suo rapimento ha riportato alla ribalta in Italia il fenomeno del jihadismo nel Sahel. È un dramma esploso l’11 settembre 2001 con l’attentato alle Torri gemelle di New York. E attorno a quell’episodio, attraverso la predicazione di Osama bin Laden, il verbo salafita assume un nuovo appeal in Medio Oriente e in Africa.

Attualità, 2018-18

Chiesa cattolica - Religiosi: rapiti nel mondo

Enrico Casale
L'ultima volta che l’hanno visto era a Raqqa, in Siria. Stava andando a parlare a un comandante delle locali milizie jihadiste. Si sa che è entrato nel comando dei fondamentalisti islamici. Poi di lui si sono perse le tracce. Sono ormai più di 5 anni che padre Paolo Dall’Oglio è scomparso. Voci sulla sua morte così come sulla sua detenzione si sono rincorse e...
Attualità, 2018-14

Etiopia: l’uomo nuovo

Enrico Casale
Ali Abiy Ahmed, il nuovo premier etiope, in soli tre mesi ha rivoluzionato il suo paese. Arrivato al potere il 2 aprile, ha avviato una pacificazione interna che ha portato maggiore stabilità. Ha poi firmato la pace con l’Eritrea, segnando una svolta pacifica nelle relazioni internazionali. Ma lui stesso è, in sé, una rivoluzione per l’Etiopia. È un politico...