A
Attualità
Attualità, 10/2019, 15/05/2019, pag. 309

Francesco – Diaconato delle donne: varietas delectat?

Maria Elisabetta Gandolfi

E' stato proprio Francesco a riaprire il discorso sul diaconato femminile. Lo ha fatto innanzitutto durante la conferenza stampa di ritorno dal viaggio in Bulgaria e Macedonia del Nord (5-7.5), rispondendo a una domanda del corrispondente del National Catholic Reporter, J. McElwee. E poi durante l’udienza concessa all’Unione internazionale delle superiore generali che si era riunita per la sua Assemblea plenaria triennale (6-10.5). 

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-14

Santa Sede - Sacramento della penitenza: in caso di violenze su minori

Maria Elisabetta Gandolfi

Il 1o luglio la Penitenzieria apostolica ha pubblicato una nota Sull’importanza del foro interno e l’inviolabilità del sigillo sacramentale che ribadisce la «segretezza della confessione» in quanto proveniente «direttamente dal diritto divino» e che pertanto non ammette «eccezione alcuna». Non è un’affermazione scontata, perché è noto che più di uno stato, sulla scia degli scandali delle violenze sui minori nella Chiesa, sta tentando di minare il segreto della confessione a fini giudiziari.

Attualità, 2019-14

Italia - Violenze sui minori: adesso c’è

Commento alle nuove linee guida della CEI

Maria Elisabetta Gandolfi

A 7 anni dall’approvazione delle prime Linee guida per i casi di abuso sessuale nei confronti di minori da parte di chierici (cf. Regno-doc. 11,2012,362), poi riviste nel 2014, a partire dalle osservazioni della Congregazione per la dottrina della fede (cf. Regno-doc. 7,2014,233), il 24 giugno scorso la Conferenza episcopale italiana, assieme alla Conferenza italiana dei superiori maggiori, ha pubblicato le nuove Linee guida per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili.

 

Attualità, 2019-14

Italia - Tutela dei minori: la solitudine del vescovo

Maria Elisabetta Gandolfi

Le norme da sole non bastano. Sembra un’ovvietà eppure non lo è. Tre giorni prima che fossero rese note le nuove linee guida della CEI (cf. qui sotto): La verità di Maurizio Belpietro ha aperto l’edizione del 21 giugno con il titolo «Sul giornale del papa scrive un prete condannato per molestie su una bimba». In effetti erano apparsi su L’Osservatore romano alcuni articoli sull’uso dei social a firma di don Giacomo Ruggieri. Presentato come «sacerdote della diocesi di Concordia-Pordenone (Friuli Venezia Giulia), che studia le mutazioni antropologiche della comunicazione» di lui si dice che «in questi anni, ha approfondito la connessione profonda tra cura personalis, Internet e i profili social».