A
Attualità
Attualità, 2/2019, 15/01/2019, pag. 13

Santa Sede – Dicastero per la comunicazione: completata la riforma

Guido Mocellin

Non vi è osservatore di cose ecclesiali che non abbia considerato gli avvicendamenti del 2018 ai vertici dei «media vaticani» interrogandosi sul grado di continuità che essi esprimono rispetto alla riforma avviata da papa Francesco nel 2015 (cf. Regno-att. 4,2017,75). Per farlo è utile leggere le biografie dei nuovi responsabili guardando ai loro predecessori.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2019-10

G. Berti, L. Galliani, Nella vignetta del Signore

Il Vangelo disegnato col sorriso

Guido Mocellin

Questo libro somiglia a un lezionario festivo commentato: estratti dei Vangeli della domenica e delle altre feste, preceduti da una vignetta e seguiti da brevi, eccellenti omelie (sulla Parola, non sulla vignetta…). Chi infatti conosce Gioba – al secolo don Giovanni Berti, classe 1967, prete della diocesi di Verona dal 1993 e dal 2015 parroco a Moniga del Garda – perché, navigando in Rete, volentieri fa una sosta sul suo sito (www.gioba.it) o sulla sua pagina Facebook, sa che la vignetta che «Gioba» pubblica in vista della domenica è una sorta di esca per far leggere il brano evangelico che ascolteremo a messa con un suo commento omiletico (in questo caso lungo quanto serve).

 

Attualità, 2019-8

Francia - Caso Barbarin: grazie alla giustizia

Come gestire la responsabilità episcopale

Guido Mocellin

In quanto casi di pubblico dominio, è quasi impossibile distinguere l’affaire Preynat dall’affaire Barbarin, sebbene, all’epoca dei delitti dei quali si è macchiato il sacerdote lionese Bernard Preynat, il cardinale Philippe Barbarin, primate delle Gallie, non fosse altro che un suo più giovane confratello prete, cappellano a più di 400 chilometri di distanza, nei licei della Val-de-Marne (sud-est di Parigi), e predicatore capace e raffinato.

Attualità, 2019-6

Australia - Card. Pell: una prima condanna

Guido Mocellin

L' ultimo episodio del «caso Pell», andato in onda a fine febbraio, non è di sicuro quello che mette fine alla saga,1 ma è certamente, sino a oggi, quello che ha ottenuto la maggiore audience. Ne aveva tutti gli ingredienti: la «storia» del card. George Pell «pedofilo» è infatti perfetta per essere personalizzata, polarizzata e spettacolarizzata dai mass media.