A
Attualità
Attualità, 2/2019, 15/01/2019, pag. 42

Ucraina – Ortodossia: la 15° Chiesa

Daniela Sala

Con il riconoscimento da parte del Santo Sinodo del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli, arrivato il 5 gennaio con la firma dell’atto formale (Tomos) e la sua successiva consegna, diventano 15 le Chiese ortodosse autocefale, cioè indipendenti. La nascita della nuova Chiesa indipendente in Ucraina tuttavia è accompagnata da profonde turbolenze nel mondo ortodosso. Come si era visto nei mesi scorsi (Regno-att. 20,2018,585ss), già l’annuncio dell’evento aveva provocato la reazione più estrema da parte del Patriarcato di Mosca, che ha interrotto la comunione con il Patriarcato Ecumenico poiché ritiene che quest’ultimo abbia agito contro il diritto canonico.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Documenti, 2019-13

La pastorale si rinnova: sperimentazioni

Daniela Sala

Successivamente alla pubblicazione di Essere Chiesa insieme (cf. in questo numero a p. 411), qualche mese dopo – agosto 2016 – la Segreteria della Conferenza episcopale tedesca ha fatto un ulteriore passo avanti sul tema del rinnovamento della pastorale, pubblicando un sussidio intitolato Essere Chiesa insieme. Spunti – Critiche – Idee (in tedesco su www.gemeinsam-kirche-sein.de). Il documento invita a sperimentare per dare forma alla Chiesa del futuro.

Attualità, 2019-12

Francesco in Romania. Il patriarca al papa: grazie

Daniela Sala

Nel suo intervento nella nuova grande cattedrale consacrata il 25 novembre 2018, che accoglieva per la prima volta il vescovo di Roma, il patriarca Daniel della Chiesa ortodossa romena ha dedicato ampio spazio a ringraziare la Chiesa cattolica. Il suo aiuto è arrivato ai fedeli romeni sia in patria, sia nella diaspora.

 

Attualità, 2019-12

Europa dell’Est – Cechia: intervista al card. Duka

Daniela Sala

La Repubblica Ceca, nata nel 1993 dalla divisione della Cecoslovacchia, fa parte dell’Unione Europea dal 2004 e appartiene allo «spazio Schengen», ma ancora non all’eurozona. Di come siano attualmente i rapporti con l’Europa e la situazione nel paese meno religioso dell’UE (secondo Eurobarometro) abbiamo parlato con il card. Dominik Duka, arcivescovo di Praga.