m
Moralia Tag: globalizzazione

Moralia Tag: globalizzazione

Catalogna, oltre il paradigma gordiano

Barcellona: città viva, accogliente; città di arte e di cultura (non c'è solo Gaudí); città capace di rispondere alla sfida dell'accoglienza e al terrorismo con coraggio e dignità. Città davvero facile da amare. Eppure proprio Barcellona è stata in questi giorni il teatro principale di una serie di eventi che hanno suscitato preoccupazione e indignazione. Anche nel Liceo Europeo in cui insegno ho visto in questi giorni tanti colleghi legati alla Spagna e alla Catalogna narrare con dolore di una deriva che temono capace di degradare profondamente...

Rapporto OXFAM 2016: nulla di nuovo sotto il sole … o quasi

Disuguaglianza, squilibrio, inequità, che poi è la radice di una “economia che uccide”, come dice papa Francesco. Queste le parole chiave che emergono dal Rapporto OXFAM, pubblicato alla vigilia del Forum economico mondiale che si è appena concluso a Davos.

 

Crisi dei diritti sociali e crisi economica: un rapporto complesso

E' ormai diffusa la prassi di giustificare istituti normativi in base a criteri economici: nell’ultima campagna referendaria, ad esempio, l’abolizione atipica del Senato veniva motivata anche con la necessità di tagliare i “costi della politica”. Tale pratica pone, però, diversi interrogativi, anche di forte rilevanza etica.

 

La cattiva fama della morale

Effettivamente la morale ha una cattiva fama. Non basta però lamentarsi. Comprendere le origini, teoriche e pratiche, di un tale sospetto significa predisporre le condizioni perché essa possa diventare una gaia scienza, un sapere che riguarda il desiderio della felicità e la tensione dell’uomo al suo compimento … anche se sappiamo che una buona diagnosi non è già una buona terapia.

 

Identità e violenza / identità è violenza?

Difficile leggere questo nostro tempo, alla luce di quanto narratoci dai quotidiani di questi ultimi giorni, senza farsi prendere da una sensazione di sconforto. Tanti e drammatici gli episodi di brutale violenza che abbiamo visto scorrere dinanzi a noi – come i fotogrammi di un film pulp così eccessivo da non sembrare neppure vero.   Un mosaico inquietante L’attentato di Dacca e quello di Bagdad pochi giorni dopo, con le tante morti che essi hanno portato con sè; il brutale pestaggio di Emanuel, che a Fermo cercava speranza dopo un viaggio drammatico; gli omicidi di cinque agenti di polizia...

Sperimentazione dei farmaci: globalizzare la ricerca, ma condividere anche i benefici

La Dichiarazione di Helsinki, documento che ispira la pratica di tutti i comitati etici internazionali, prevede che un gruppo “vulnerabile” incluso in una ricerca medica debba beneficiare degli eventuali risultati positivi conseguiti. “Vulnerabili” sono da ritenere, secondo l’autorevole Belmont Report, anche le popolazioni in situazione di povertà, con limitato accesso a cure sanitarie. Per le linee guida del Council for International Organizations of Medical Sciences (CIOMS), se vi sono ragioni a priori per credere che un prodotto di ricerca non si renderà disponibile in una popolazione, non è...

Scenari per un'etica globale

La riflessione morale può avere vari approcci. Occorre pertanto una visione globale per una giusta interpretazione. Il capitalismo ha assunto una posizione dominante nelle relazioni mondiali e i fenomeni di ribellione sono quasi un riconoscimento che esso non deve affrontare alcun serio problema politico interno. La condizione umana è influenzata in maniera decisiva dall’economia. Il benessere non è determinato solo dal reddito, occorre un’eguaglianza sulla salute e sull’istruzione. L’eccesso di globalizzazione è subìto dalla maggioranza delle persone ed è capace di modificare il loro modo di...