o
l'Ospite

l'Ospite

La La Land

La La Land. I desideri del cuore, la concretezza degli affetti   Le narrazioni, al cinema come in TV, attingono oggi più che mai alle esperienze centrali della vita, “a tutto ciò che è oggetto dei nostri più intensi investimenti affettivi e valoriali, e fonte dei nostri più intensi coinvolgimenti emotivi” (E. Buonanno). Film e serie tv esprimono...

Grandi diseguaglianze crescono

Il recente Rapporto Oxfam (dati 2016) conferma la crescita delle sperequazioni a livello mondiale e all’interno delle singole aree, regioni e stati. Gli otto uomini più benestanti del pianeta detengono una ricchezza pari a quella posseduta dalla metà più povera della popolazione mondiale (3,6 miliardi di persone). L’80% degli abitanti del mondo detiene appena il...

Una filosofia politica dal basso

Uno dei grandi paradossi della nostra epoca è il seguente: più la scienza appare come il solo ambito dell’attività umana in cui si possa parlare con sicurezza di progresso, meno sembra capace di ispirare a un vasto pubblico un sentimento di adesione spontanea. Siamo immersi nei problemi del XXI secolo, come se il XX, malgrado le sue due guerre mondiali, fosse stato aggirato. È...

Pensare l'islam in Europa

Il musulmano in Occidente è musulmano spiritualmente: la sua religione è l’Islam, ma la sua civiltà è quella occidentale. Un intervento alla conferenza "Islam in Europa: la sfida della cittadinanza", organizzato dalla Fondazione Oasis nell'ambito del progetto "Non un'epoca di cambiamento, ma un cambiamento d'epoca".

Chiuso il giubileo, non la misericordia

Giovedì 3 novembre Papa Francesco ha ricevuto in Vaticano una significativa rappresentanza di esponenti delle varie confessioni religiose invitati dal Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso per sancire anche da un punto di vista ecumenico la conclusione dell'anno del Giubileo della Misericordia. Ebrei (presente il rabbino David Rosen da Gerusalemme), cristiani, musulmani (presente...

Regole per i droni armati

Forse i droni rendono possibile la «guerra globale al terrorismo» (qualunque cosa questo significhi) in qualsiasi momento e ovunque, ma certamente non risparmiano vittime civili e innocenti come Giovanni Lo Porto e tanti altri in Yemen, Somalia, Pakistan, Syria, Iraq, Afghanistan (da Avvenire, 23 novembre 2016).

 

Gerusalemme secondo l'UNESCO

Qualche anno addietro è stato scritto che Gerusalemme si trova di fronte a tre alternative: a) essere la capitale di uno stato a prevalenza ebraica e la capitale simbolica della popolazione ebraica mondiale; b) evolversi verso uno status in cui si qualifica innanzitutto come una grande metropoli multiculturale e multireligiosa, punto di riferimento di tutte le grandi religioni monoteiste; c)...

Un Sinodo sui giovani o con i giovani?

Il più franco è stato l'arcivescovo di Brisbane, Mark Coleridge. Pochi minuti dopo che la sala stampa vaticana ieri ha diffuso la notizia, dall'Australia ha twittato: «Se il tema di un Sinodo richiedeva un nuovo ascolto per un nuovo linguaggio è certamente il caso di "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale"». Aggiungendo subito dopo: «Visto il tema...

Caos e preghiera

Siamo in una fase della vita nostra e di quella del mondo intero, che sconvolge gran parte del pianeta. Ci domandiamo quale sia la ragione della caduta in pezzi di questo mondo. C'è un dio vendicatore che lancia fulmini sulle sue creature e sul male che possono aver fatto? Oppure siamo noi tutti, ciascuno per la sua parte, a determinare il caos? Questa è la parola giusta: il caos, il...

Massimo Faggioli

La rivista dei cattolici liberal americani Commonweal ha aperto la campagna d’estate in vista del Sinodo con un lunghissimo editoriale di uno dei leader storici della rivista, Peter Steinfels, in cui si chiede al Sinodo di riesaminare l’Humanae vitae.