A
Attualità
Attualità, 22/2019, 15/12/2019, pag. 648

Medio Oriente - Cristiani e musulmani: cittadini e stranieri

Intervista a Claudio Monge op

Paolo Tomassone

Abbandonare il «vittimismo» verso i cristiani orientali; abbracciare una nuova prospettiva del «riconoscimento di una comune umanità da proteggere» e del ripensamento dei rapporti con i musulmani «in termini di cittadinanza inclusiva». Il tutto a partire dal Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune firmato ad Abu Dhabi lo scorso 4 febbraio da papa Francesco e il grande imam di Al-Azhar Ahamad al-Tayyib. Ne abbiamo parlato con il domenicano Claudio Monge, che vive a Istanbul da 16 anni.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-16

Italia - 42° Meeting per l’amicizia tra i popoli: tornare nella politica

La ricerca dell’io di Comunione e liberazione

Paolo Tomassone

Tornare al centro del dibattito politico. Dove «tornare» è il tentativo, ma è anche la volontà e il desiderio di Comunione e liberazione che, da oltre quarant’anni, a fine estate si presenta sulla scena di Rimini e sui principali media nazionali. Lo fa grazie al Meeting – quest’anno si è svolto in presenza alla fiera dal 20 al 25 agosto, dopo aver sperimentato nel 2020 il modello ibrido, metà in presenza e metà in streaming a causa delle restrizioni per il COVID-19 – che parla sempre di più alla politica italiana e ai mondi collegati ed è sempre meno una vetrina interna al movimento.

 

Attualità, 2021-14

Italia - COVID-19 e droghe: giovani nascosti

L’appello del Tavolo ecclesiale dipendenze

Paolo Tomassone

Sono rimasti soli, hanno sperimentato la paura del contagio e l’ansia di questo tempo sospeso, tra un lockdown e l’altro, tra una dichiarazione dello stato d’emergenza e una promessa di ritornare (presto) a scuola in presenza. Si sono sentiti respinti da tutto e da tutti; chi è riuscito a tornare a frequentare gli spazi pubblici e la vecchia compagnia di amici si è trovato disorientato, senza alcun adulto a fianco in grado di elaborare questa esperienza traumatica.

 

Attualità, 2021-12

Italia - Catechesi dopo il COVID-19: motivate ma attempate

Presentata la nuova indagine sui catechisti a 50 anni dal Documento base

Paolo Tomassone

La pandemia ha stravolto anche le abitudini delle parrocchie: se dopo un anno e mezzo si è trovato il modo per celebrare le messe e le liturgie in tutta sicurezza, nella maggior parte delle comunità ancora si fatica a ridare un ritmo normale alla vita comunitaria, rinunciando talvolta a iniziative e progetti considerati finora fondamentali per la pastorale. La catechesi è uno dei settori più colpiti dalle misure di contrasto alla diffusione del virus.