A
Attualità
Attualità, 20/2020, 15/11/2020, pag. 625

F. Casazza, Le sfide del governo pastorale

In ascolto dei vescovi italiani

Giannino Piana

Nel contesto di questa ampia riflessione s’inserisce il presente volume di Fabrizio Casazza, presbitero della diocesi di Alessandria e docente di Teologia morale presso la sezione torinese della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, il quale si propone – come precisa nell’Introduzione – d’«individuare aree e percorsi con atteggiamenti e azioni concrete per aiutare i pastori» a esercitare la loro funzione di governo coniugando stile evangelico ed efficienza in modo da affrontare correttamente e con efficacia le complesse problematiche dell’attuale momento storico.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-18

E. Peterson, Chiesa antica, giudaismo e gnosi

Giannino Piana

Vissuto, anche per scelta, ai margini, Erik Peterson, filologo e storico della tradizione cristiana antica, che è vissuto tra il 1890 e il 1960, costituisce ancor oggi un riferimento per la conoscenza del cristianesimo delle origini. La vastità dei suoi interessi, che andavano dalla filologia all’archeologia, dalla Bibbia alla patrologia, dalla storiografia alla liturgia e alla teologia politica (per ricordarne solo alcuni) è la testimonianza della ricchezza di una personalità di prim’ordine.

 

Attualità, 2021-16

F. Ferrari, Una teologia discordante

Ambrogio Valsecchi nell’Italia degli anni ’50-’70

Giannino Piana

Il volume di Ferrari, che si compone di 4 densi capitoli, ripercorre alcuni momenti della vita di Ambrogio Valsecchi, mettendoli in stretta relazione con l’evoluzione della sua ricerca teologico-morale, dalla quale emerge una «teologia discordante» – come recita il titolo dell’opera – per le aperture dottrinali e pastorali, presentate sempre da lui come ipotesi destinate a sollecitare il dibattito in ambito ecclesiale. L’aggiornamento avviato dal Concilio nei vari campi della teologia non poteva non mettere in discussione il vecchio impianto della teologia morale – quello della casistica negativo-giuridica – rendendo necessaria una svolta metodologica e di prospettiva particolarmente radicale.

 

Attualità, 2020-22

M. Maraviglia, Semplicemente una che vive

Giannino Piana

Il lascito di Adriana Zarri, la prima donna teologa ed eremita d’Italia, è, a distanza di pochi anni dalla sua morte, piuttosto ignorato. Sulla sua complessa personalità, che ha vissuto una folgorante esperienza di Dio e di fedeltà all’umano e alla terra, sembra essere calato il silenzio. Nonostante l’impegno solerte a tenerne viva la memoria da parte di un’associazione di amici costituitasi a Ca’ Sassino, l’ultima sua residenza, con incontri sulla sua figura e con la pubblicazione di alcuni significativi suoi saggi, pochi ricordano il suo contributo alla ricerca religiosa e alla vita civile.