A
Attualità
Attualità, 10/2021, 15/05/2021, pag. 301

Crisi della pedofilia: un caso di mancato aggiornamento ecclesiale?

Daniele Menozzi

La questione della pedofilia del clero ha assunto un crescente rilievo all’interno dell’odierno dibattito ecclesiale: lo testimonia il moltiplicarsi di pubblicazioni sull’argomento. In questo contesto cominciano anche ad apparire libri che lo analizzano in una prospettiva storica. Nonostante le difficoltà nell’accesso alla documentazione, alcuni pionieristici lavori usciti nell’Europa nord-occidentale hanno mostrato che leggere la vicenda sul lungo periodo, evitando di schiacciarla sull’attualità, aiuta ad affrontare il tema in maniera più consapevole.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2022-8

I papi - La guerra: artigiani di pace

Le alternative alla guerra giusta

Daniele Menozzi

La recente guerra tra la Federazione russa e l’Ucraina ha aperto un dibattito all’interno del mondo cattolico. Con tutta evidenza, siamo davanti a una violazione del diritto internazionale: la Russia è il paese aggressore, l’Ucraina è il paese aggredito. Ma la patente illegalità comporta anche la giustificazione morale di una risposta all’invasione che ricorra alla violenza bellica?

 

Attualità, 2022-8

La via italiana

La Chiesa e il dilagare della pornografia nel cinema

Daniele Menozzi
Si apre con un’intervista a papa Francesco il recente libro che Dario Edoardo Viganò – dal 2015 al 2018 prefetto della Segreteria per la comunicazione della Santa Sede e ora docente in alcune istituzioni universitarie oltre che vicecancelliere della Pontificia accademia delle scienze e della Pontificia accademia delle scienze sociali – ha dedicato al neorealismo (Lo sguardo:...
Attualità, 2022-6

Francesco in TV: parlare all’uomo d’oggi

La lunga storia delle interviste date o rifiutate dai papi

Daniele Menozzi

Ha sollevato ampia risonanza mediatica la registrazione – l’orologio al polso del pontefice segnava le 17, la trasmissione è iniziata alle 21 – dell’intervista a papa Francesco mandata in onda da Rai 3 il 6 febbraio scorso. Non è la prima intervista che Bergoglio concede alle televisioni italiane.