A
Attualità
Attualità, 8/2021, 15/04/2021, pag. 230

America Latina - Haiti: il paese affonda

Gabriella Zucchi

Francesco non poteva immaginare che solo una settimana dopo il suo accorato appello per Haiti al messaggio Urbi et orbi della domenica di Pasqua (4 aprile), 10 cattolici, tra cui 7 religiosi (2 suore e 5 sacerdoti), vi sarebbero stati rapiti, mentre si recavano alla cerimonia per l’insediamento di un parroco non lontano dalla capitale: 1 milione di dollari è la richiesta di riscatto.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2022-20

America Latina – Donne: dire la violenza

Gabriella Zucchi

Hanno fatto più clamore i numeri, ma c’è molto altro nel volume della Confederazione latinoamericana e caraibica delle religiose e dei religiosi (CLAR), Vulnerabilidad, abusos y cuidado en la vida religiosa femenina: creando una cultura del cuidado y la protección (Vulnerabilità, abusi e cura nella vita religiosa femminile. Per creare una cultura della cura e della protezione), pubblicato dalla Editorial Claretiana, mentre è in preparazione un analogo lavoro sulla vita religiosa maschile.

Attualità, 2022-20

Brasile - Presidenziali: Lula è tornato

Dopo una campagna elettorale divisiva, ora il paese è da pacificare

Gabriella Zucchi

Ci sono due prime novità assolute nelle elezioni presidenziali brasiliane del 30 ottobre scorso: la mancata riconferma al secondo mandato del presidente in carica e un presidente eletto per il terzo mandato. A vent’anni dall’elezione del primo presidente di sinistra del Brasile democratico (2002), Luis Inácio Lula da Silva, 77 anni, «è tornato» (così lo annunciano i suoi sostenitori).

Attualità, 2022-18

Cile – Referendum costituzionale: bocciata

Gabriella Zucchi

Una nuova Costituzione verrà scritta, perché in tal senso si è espresso a grande maggioranza il popolo del Cile al plebiscito nazionale del 25 ottobre 2020 (cf. Regno-att. 20,2020,637), ma a tutt’oggi ancora non è chiaro come si procederà per redigerla, dopo la netta sconfitta del «sì» al referendum che il 4 settembre scorso ha sottoposto al giudizio popolare la nuova Carta.