A
Attualità
Attualità, 16/2020, 15/09/2020, pag. 453

Osservatorio – Sinodi: il prima e il dopo

Maria Elisabetta Gandolfi

C’è un prima e un dopo che divide i percorsi sinodali intrapresi dalla Chiesa cattolica latina a livello locale e universale. C’è un prima del Sinodo panamazzonico e c’è un dopo la sua esortazione postsinodale Querida Amazonia. C’è un prima del coronavirus con la sua normalità e c’è un dopo che ancora non la ritrova.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2021-8

Chiesa cattolica - Protezione dei minori: primo, l’ascolto

La risposta dei vescovi negli ultimi rapporti sulla pedofilia

Maria Elisabetta Gandolfi

Nell’ultima parte del mese di marzo si sono susseguite e sovrapposte una serie di notizie sul tema delle violenze e degli abusi avvenuti nella Chiesa cattolica, provenienti da diverse regioni del mondo: segno inequivocabile che il processo di presa di coscienza sta procedendo, anche se non dovunque e non allo stesso modo.

 

Attualità, 2021-8

Legionari – Rapporto 2020 sulle violenze: fare i nomi

Maria Elisabetta Gandolfi

La rielaborazione dell’eredità del fondatore con alle spalle una pesante carriera criminale in materia sessuale è stata oggetto di decenni «dolorosi» all’interno della Congregazione dei legionari di Cristo. Data dal 2005 almeno, quando p. Alvaro Corcuera successe al «padre», come veniva chiamato Marcial Maciel Degollado (Regno-att. 12,2006,368); passa attraverso la nomina nel 2010 di un delegato pontificio, il card. Velasio De Paolis e il suo tentativo di riforma della grande struttura clericale, a cui si affiancava quella laicale del Regnum Christi.

 

Attualità, 2021-8

Medio Oriente - 10 anni di «Primavera araba». Laicità a caro prezzo

Intervista a Olivier Roy

Maria Elisabetta Gandolfi

Olivier Roy insegna all’Istituto europeo universitario di Firenze, dov’è consulente scientifico del programma Middle East Directions presso il Robert Schuman Centre for Advanced Studies, e dirige il progetto di ricerca ReligioWest finanziato dal Consiglio europeo per la ricerca. Dopo una prima valutazione dei sommovimenti che a partire dal 2011 hanno interessato l’Africa del Nord e il Medio Oriente (cf. Regno-att. 10,2012,335) e una successiva analisi della narrativa della violenza a matrice islamica che in particolare nel 2016 ha attraversato l’Europa (Regno-att. 14,2016,385), gli chiediamo un bilancio su un decennio particolarmente tormentato.