A
Attualità

Attualità, 20/2018

Francesco - Il Regno: il Concilio si sta realizzando

Gianfranco Brunelli

Desideriamo condividere con i nostri lettori una giornata importante per la rivista Il Regno. Giovedì 15 novembre il santo padre papa Francesco ha ricevuto in udienza privata il direttore della rivista Gianfranco Brunelli. Era la prima volta. Si tratta di un riconoscimento importante che il papa ha voluto fare al lavoro che la rivista ha svolto, sin dagli inizi della sua storia e poi per tutto il periodo conciliare e postconciliare.

Stati Uniti - Elezioni di medio termine: la casa è spaccata

Giovani, istruiti, non bianchi e lo status perduto delle campagne

Eric Jones

Martedì 6 novembre gli americani si sono recati alle urne per eleggere i membri della Camera dei rappresentanti, un terzo dei membri del Senato, i governatori di una manciata di stati, una serie di politici a livello statale e locale e per votare una serie di referendum che riguardavano norme locali e finanze (come l’emissione di bond per la manutenzione delle scuole) lungo tutto il paese. Le elezioni sono chiamate di medio termine perché si tengono a metà del mandato di 4 anni del presidente in carica.

 

Germania - Elezioni: dopo i partiti

La rinuncia di Angela Merkel, il declino di CDU e CSU, l’ascesa dei Verdi e di AfD

Ulrich Ruh

La cancelliera Angela Merkel ha dichiarato il 29 ottobre scorso che non si ricandiderà più alla presidenza del partito al prossimo congresso dell’Unione cristiano-democratica (CDU) che si terrà agli inizi di dicembre ad Amburgo. Lo ha fatto subito dopo le elezioni regionali in Assia e quelle di due settimane dopo in Baviera, nelle quali i partiti dell’Unione CDU e CSU hanno perso oltre il 10% ciascuno dei votanti.

Ex Iugoslavia - Bosnia Erzegovina: dov’è il tuo vicino?

Intervista a mons. Pero Sudar, vescovo ausiliare di Sarajevo

Laura Caffagnini

A colloquio con mons. Pero Sudar, vescovo ausiliare di Sarajevo che è stato in visita il 12 ottobre a Parma e a Senigallia, due città in cui i rapporti con la sua diocesi sono tra i più stretti e longevi. L’intervista prende subito in considerazione l'esito delle elezioni legislative e presidenziali che si sono tenute nel paese il 7 ottobre.

Ucraina - Ortodossia: la guerra dei patriarchi

Intervista a p. Jivko Panev

Daniela Sala

Jivko Panev, maestro conferenziere in Diritto canonico e in Storia delle Chiese locali presso l’Istituto di teologia ortodossa San Sergio di Parigi, è direttore del sito web d’informazione Orthodoxie.com. Gli abbiamo rivolto alcune domande sulla decisione del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli di concedere l’indipendenza dal punto di vista canonico (autocefalia) alla Chiesa ortodossa ucraina.

Ucraina - Ortodossia: la storia non è la soluzione

Thomas Bremer, Sophia Senyk
Nei primi giorni di settembre (cf. anche Regno-att. 16,2018,470) il conflitto che si andava addensando tra il Patriarcato di Costantinopoli e quello di Mosca sullo stato dell’Ortodossia in Ucraina ha subito un’accelerazione. Il Patriarcato Ecumenico, in risposta a una richiesta del presidente ucraino e del Parlamento, ha annunciato la preparazione del Tomos che avrebbe concesso l’autocefalia...

Santa Sede - Sinodo sui giovani (3-28.10.2018): la sua fine è un inizio

Le sfide della vigilia e le aperture acquisite

Alessandra Smerilli

Il Sinodo è terminato da poco e personalmente avverto che l’esperienza deve essere lasciata decantare, perché ogni giorno mi ritrovo ad aggiungere considerazioni su quanto vissuto e a elaborare nuove sintesi. In questa riflessione vorrei riprendere un articolo provocatorio, scritto alla vigilia, del gesuita Thomas Reese, e leggere il cammino di questo mese intenso alla luce delle sue considerazioni. Vorrei poi soffermarmi su ciò che è mancato al Sinodo, ma anche su ciò che è arrivato in modo inatteso e su quali piste è possibile costruire e aprire cammini o processi innovativi.

Francesco - Paolo VI (1897-1978): santo del Concilio

La canonizzazione ha posto fine all’oblio programmatico del più conciliare dei papi

Enrico Galavotti

La canonizzazione di Paolo VI, celebrata da papa Francesco il 14 ottobre, ha riproposto la figura di un pontefice che sino a pochi anni fa era evocato occasionalmente soprattutto per rimpiangere la sua scomparsa dall’orizzonte della memoria ecclesiale.

Montini - FUCI: a partire dalla cultura

Luca Rolandi

Beatificato da papa Francesco il 19 ottobre 2014 e canonizzato il 14 ottobre scorso, Giovanni Battista Montini («il caro don GB», come amavano chiamarlo i suoi fucini) è stato assistente ecclesiastico nazionale della FUCI dal 1925 al 1933 (mentre presidente nazionale era Igino Righetti), in pieno ventennio fascista, e da sempre vicino all’associazione anche negli anni in cui fu arcivescovo di Milano e poi papa.

 

Italia - Paolo VI: la biblioteca Montini

Luca Rolandi

Esiste una copiosa mole di studi e pubblicazioni dedicati a Paolo VI, dati alle stampe quest’anno. Impossibile indicarli tutti. Sono volumi in varie lingue, che prendono in esame varie epoche e temi dell’universo montiniano con angolature e differenti interpretazioni. Menzioniamo qui alcuni dei libri più indicativi, consapevoli della parzialità della scelta.

Santa Sede - Laudato si’: l’umanesimo è green

Le implicazioni antropologiche, sociali ed ecumeniche dell’ecologia di papa Francesco

Fernando Chica Arellano

L’enciclica Laudato si’ sulla cura della casa comune (LS) di papa Francesco ha compiuto tre anni (24.5.2015) 
e tale ricorrenza spinge a ritornarvi, perché l’ardore con il quale veniva consegnata alla nostra responsabilità non perda di vigore e continui a dare adeguati e abbondanti frutti. La riflessione a seguire intende cogliere ciò che LS 16 chiama il «senso umano dell’ecologia» e valorizzare il richiamo alla formazione di un nuovo umanesimo.

Ancora la missione?

Rassegna bibliografica su un dibattito in continuo aggiornamento

Giovanni Rota

La «Chiesa peregrinante è per sua natura missionaria» (Ad gentes, n. 2; EV 1/1090). L’affermazione perentoria del concilio Vaticano II è stata ribadita a più riprese dai pontefici e da ultimo sottolineata con insistenza da papa Francesco nella Evangelii gaudium. Cosa questo comporti per la coscienza di Chiesa, per la riflessione teologica e per le strategie pastorali non è però ancora del tutto chiaro. Innanzitutto perché non è ancora evidente che cosa s’intenda per missione, quali siano le sue dimensioni, che rapporto abbia con la Chiesa, chi ne siano i soggetti e i destinatari.

Schede - Ottobre

a cura di Valeria Roncarati

Per la redazione delle Schede di questo numero hanno collaborato: Giancarlo Azzano, Maria Elisabetta Gandolfi, Flavia Giacoboni, Niccolò Pesci, Valeria Roncarati, Domenico Segna.

Congregazione per le Chiese orientali, Oriente cattolico

Maria Elisabetta Gandolfi

Sono le Chiese del paradosso: le più antiche e le più martoriate, le più ricche di tradizioni anche molto diversificate e le più a rischio per la loro concreta esistenza. L’Atlante, che periodicamente la Congregazione per le Chiese orientali aggiorna, rende ragione di questa storia oggi fortemente compromessa dai conflitti endemici dell’area orientale e medio-orientale. 

M. Veladiano, Lei

Maria Elisabetta Gandolfi

Un romanzo. Ardito. Perché penetra nel profondo della maternità (e della paternità) attraverso una madre particolarissima, Maria. Ardito per la scrittura che intreccia narrazione in prima persona, dialoghi, ricordi e versi poetici. Ardito perché il romanzo dà voce a colei che per eccellenza è stata pensata, raccontata, dipinta e pregata come madre di tutti e tutti se ne sono impossessati: nell’interpretazione, a volte scontata, nella teologia, nella preghiera popolare. 

S. Scatena, Taizé, una parabola di unità

Storia della comunità dalle origini al concilio dei giovani

Il corposo studio sulla prima costruzione cenobitica maschile nata in terra riformata deve il suo spunto originale alle precedenti ricerche dell’autrice, docente di Storia contemporanea all’Università di Modena e Reggio Emilia, che l’hanno portata a osservare il ruolo di fecondazione ecumenica che la Comunità ha avuto su diverse realtà di «Chiesa popolare» in altri continenti.

E. Hillesum, Il gelsomino e la pozzanghera

Domenico Segna

Curato da Beatrice Iacopini, che da anni frequenta le stanze della Hillesum, il volume ha, senza mai scadere nel didascalico, una finalità pedagogica nel voler condurre il lettore tra le pagine scelte della perseguitata ebrea, tutta racchiusa nel poetico titolo che accosta, mettendoli in tensione fra loro, un fiore, il gelsomino, con la pozzanghera, rappresentazione plastica dell’odio, della violenza che proprio quel particolare fiore, assurto a simbolo della vita colto nella sua intrinseca bellezza, vuole annientare. Dietro quel titolo, dunque, c’è la Shoah ma, al contempo, anche l’amore così naturale da sembrare innaturale se si pensa al filo spinato che cinse un campo di concentramento.

 

L.Sembrano, Accogli lo straniero - S. Grasso, Le parole sono importanti - C. Broccardo, Dare un volto alla Chiesa

Francesco Pistoia

Una nuova collana dedicata alla Bibbia. Affidata a studiosi e docenti di facoltà teologiche, condotta con rigoroso metodo scientifico e con intento divulgativo, si rivolge a lettori d’ogni condizione. I volumetti di «Attualità della Bibbia» sono leggibili e fruibili: impostazione organica, stile semplice, modulo narrativo scorrevole.

 

Tempo di disobbedienza

Mariapia Veladiano
Alcuni scritti hanno il dono di una limpida completezza. Anche se sono brevi (in questo caso, brevissimo) dicono tutto quello che di essenziale si può dire sull’argomento e chi viene dopo può solo approfondire, portare esempi, attualizzare, ma in qualche modo deve tornare a questi scritti come fondamento del proprio argomentare. Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria è...

Italia - Ecumenismo: folli in Cristo

Laura Caffagnini

Per la prima volta davanti alla tomba di san Francesco è stata celebrata la divina liturgia ortodossa. Un momento commovente per molti, avvenuto ad Assisi il 30 agosto scorso, verso la fine del Simposio intercristiano organizzato dall’Istituto francescano di spiritualità della Pontificia università Antonianum di Roma e dalla Facoltà di teologia dell’Università Aristoteles di Salonicco. Nell’incontro tra due grandi tradizioni ecclesiali, il Simposio ha mostrato la fecondità di un’esperienza ecumenica sui generis

 

Fondazione Migrantes - Italiani all’estero: cinque milioni

Sabrina Magnani

Presentato a Roma lo scorso 24 ottobre, il XIII Rapporto degli italiani all’estero, curato dalla Fondazione Migrantes conferma l’accelerato aumento degli italiani che scelgono un altro stato dove vivere: a fine 2017 se ne contavano oltre 5 milioni e 100.000, ben 2 milioni in più rispetto ai circa 3 milioni del 2006, un trend (+64,7%) che è andato di pari passo con l’acuirsi della crisi economica e occupazionale.

 

Orizzonte internazionale / temi religiosi nel mondo

HERDER KORRESPONDENZ 11(2018) 72, novembre Künstliche Intelligenz und Teilhard de Chardin Il nunzio apostolico in Germania, Nikola Eterović, ha proposto un dibattito sul celibato a seguito degli scandali delle violenze sessuali sui minori nella Chiesa cattolica. «Il celibato non è un tabù», ha detto Eterović in un’intervista sull’ultimo numero di Herder...

America Latina – Honduras: la carovana

Gabriella Zucchi

Un passeggino viene sospinto da una donna, che procede lungo il ciglio della strada. Il bambino s’intravvede appena tra le povere cose che lo sovrastano, quelle poche che è stato possibile portare con sé. Anche questa immagine descrive la carovana dei migranti che hanno lasciato l’Honduras in direzione Nord, verso il Messico e gli Stati Uniti: un percorso di 3.500 km densi di pericoli, da farsi a piedi o con mezzi di fortuna.

 

America Latina - Brasile: il contatto con la storia

Intervista a mons. José Reginaldo Andrietta, vescovo di Jales

Mauro Castagnaro
Dom José Reginaldo Andrietta, già assistente della Gioventù operaia cristiana (quella brasiliana negli anni Ottanta, quella americana dal 1991 al 1995 e quella internazionale dal 2000 al 2006), è dal 2015 vescovo di Jales, nello Stato di São Paulo e referente della Pastorale operaia nazionale. Il Regno lo ha intervistato alla vigilia delle elezioni brasiliane (cf....

Brasile - Elezioni: indietro tutta

Mauro Castagnaro

Un terremoto politico. Questo il risultato delle elezioni parlamentari e presidenziali del 7 e 28 ottobre, pur viziate dall’esclusione dell’ex presidente della Repubblica Luiz Inácio Lula da Silva, di gran lunga il politico più popolare nel paese e secondo i sondaggi destinato a vincere al primo turno, ma condannato a 12 anni di carcere per «corruzione passiva» in un procedimento giudiziario ritenuto da molti persecutorio.

 

Asia -Thailandia: pakistani indesiderati

Stefano Vecchia

La Thailandia viene abitualmente considerata un paese accogliente verso gli stranieri, anche quelli in condizioni d’irregolarità. Tuttavia, negli ultimi tempi, il regime erede del colpo di stato militare del maggio 2014 va stringendo le maglie nei confronti, in particolare, di stranieri di origini africana e indiana. A questo secondo gruppo appartiene una comunità formata da migliaia di pakistani in fuga dalla persecuzione religiosa che soprattutto a Bangkok cercano, in una realtà buddhista dove le minoranze religiose non sono perseguitate, un rifugio dall’assedio che nel paese d’origine subiscono da parte dell’islamismo estremista.

 

 

Bangladesh - Chiesa cattolica: la sfida giovani

Stefano Vecchia

Contrariamente a quanto si può pensare, quella del Bangladesh oggi è una società competitiva, ancor più per chi appartiene a minoranze che si trovano potenzialmente soggette a discriminazioni e che quindi devono ancor più dimostrare capacità e impegno.

 

Santa Sede - Corea: l’invito

Stefano Vecchia

È sicuramente di rilievo, e per molti aspetti sorprendente, l’invito del leader nordcoreano Kim Jong-un al pontefice, mediato dalla Corea del Sud e comunicato a Francesco dal presidente sudcoreano Moon Jae-in durante la visita in Vaticano il 17-18 ottobre. Potrebbe rappresentare una svolta, anche se occorre attendere altri sviluppi concreti.

 

CEI – Ufficio per l’ecumenismo. Avventisti italiani – Lettera aperta alle istituzioni. Dialogo cristiano-islamico. Dialogo buddhista-cristiano. Ortodossia – Autocefalia dell’Ucraina e della Macedonia. Dialogo cattolici-ortodossi – Gruppo Sant’Ireneo. Francesco riceve il patriarca armeno Karekin II. Stati Uniti – Attentato antisemita a Pittsburgh.

Daniela Sala
Ottobre CEI – Ufficio per l’ecumenismo. Dal 1° ottobre il nuovo direttore dell’Ufficio nazionale della Conferenza episcopale italiana per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso è don Giuliano Savina, nominato dal Consiglio permanente della CEI che si è tenuto il 24-26 settembre. Milanese, 55 anni, prete dal 1987, è stato responsabile della Comunità...

Vescovi cinesi in Sinodo. Sinodo dei giovani. Due risposte all’ex nunzio Viganò. Card. Wuerl. Cile, violenze su minori: vescovi e presidente della Repubblica. Montini Romero e altri cinque santi. Invito al papa dalle due Coree. Buddhismo. Segretario aggiunto del C9. Scheletri in nunziatura

Luigi Accattoli
OTTOBRE Vescovi cinesi in Sinodo. Il 1° ottobre il cardinale Baldisseri conferma che «dopo l’accordo» tra Santa Sede e Pechino sulla nomina dei vescovi, al Sinodo prenderanno parte per la prima volta due vescovi della Cina continentale. Altri tre vescovi cinesi partecipano il 14-16 ottobre a Bologna al meeting religioso per la pace della Comunità di Sant’Egidio....

Da Medellin a papa Francesco: Dio è povero

Maria Clara Lucchetti Bingemer

Il 50° anniversario della II Conferenza generale dell’episcopato latinoamericano ha dato l’occasione alla Chiesa del continente di celebrare con un congresso (Medellín, Colombia, 26-28.8.2018) uno spartiacque della vita ecclesiale locale. Per due motivi. Da un lato perché essa segna la nascita di una Chiesa che è fonte di se stessa e non più riflesso di quella europea; perché costituisce uno dei primi sforzi di recezione del Vaticano II sul tema della giustizia e dei poveri; perché lì nasce la teologia della liberazione; e perché lì nasce e poi si sviluppa il modello di Chiesa basato sulla lettura popolare della Bibbia e sulla vita condivisa nelle comunità. Dall’altro, come sottolinea la teologa brasiliana Maria Clara Lucchetti Bingemer in questo testo (che qui traduciamo in italiano dall’originale del congresso «Il Documento di Medellín. Valutazione pastorale a partire dal magistero di papa Francesco»), perché è in questo evento ecclesiale e in quelli successivi di Puebla e Aparecida che vi sono le radici della teologia del popolo di papa Francesco.

Il ruolo del «terzo»

Le vie della riconciliazione

Piero Stefani
Al pari del perdono, del pentimento e della consolazione, la riconciliazione è una realtà che si colloca nell’ambito del «dopo». È così perché in tutti questi casi si tenta di rispondere a quanto c’è stato ma non avrebbe dovuto esserci: lo scontro, la divisione, il contrasto, la lite, la colpa, l’offesa, la perdita, il dolore lancinante. Si...

Enrico Bartoletti: il primato del Vangelo

Seme di futuro nelle Carte romane

Luigi Accattoli
 «Andreotti suggerisce che Moro convinca Fanfani per la presidenza», cioè l’induca a lasciare la segreteria della DC e a diventarne presidente: è un appunto dell’agenda di Enrico Bartoletti, segretario della Conferenza episcopale italiana, in data 13 luglio 1975. Fanfani aveva perso il referendum sul divorzio del 1974 e con le regionali del giugno 1975 aveva...