m
Moralia Blog

Moralia Blog

La speranza si può imparare. Con tre scalini

Parlare nel nostro contesto della virtù teologale della speranza sembra quasi un ossimoro. In un mondo impegnato a essere centro se stesso, dove solo il fruibile ha valore, la speranza appare come un orpello antico e inutile. Papa Francesco nell’esortazione apostolica postsinodale Christus vivit contrappone alla logica dell’immediato e del pessimismo l’educazione alla speranza. Rivolgendosi ai giovani non esita a scrivere di vigilare perché non «si lascino rubare la speranza» (n. 15). L’invito del pontefice sprona a percorrere strade che educano...

Clonare Leonardo. Domande sull’intelligenza artificiale

Cinquecento anni fa ad Amboise, in Francia, moriva Leonardo da Vinci, uno dei geni indiscussi della storia dell’umanità e della nostra storia patria. I suoi capolavori hanno riempito le cronache di ogni tempo, come nel caso del rocambolesco rapimento della Gioconda. Le cronache di oggi ci raccontano invece di falsi clamorosi: tra gli ultimi la «Bella principessa», firmata da un molto meno noto Shaun Greenalgh, accreditato falsario inglese. Quel che occhio umano non vede… Altre volte un falso leonardesco arriva a valere anche milioni di euro. L’avvento delle...

Esistono azioni intrinsecamente illecite?

Si può essere consequenzialisti senza essere relativisti? La domanda suona retorica se abbiamo già deciso in partenza che i termini che la compongono sono pressappoco sinonimi. Se per «consequenzialista» intendiamo colui che in base al fine prefissato pensa bene di usare qualsiasi mezzo adatto a raggiungerlo, il passo è breve per concludere che se si è consequenzialisti non si può che essere relativisti. Alla ricerca del vero quesito Ma proviamo per un attimo a chiarire lo sfondo per cui consequenzialismo e relativismo coinciderebbero. Esso può...

Sri Lanka. Terrorismo, e quel male oscuro…

Anche la Pasqua del 2019 ha pagato un alto tributo di sangue al terrorismo: questa volta in Sri Lanka, almeno 359 le vittime quasi tutte cristiane; istruiti e ricchi gli attentatori del jihadista National Thowheed Jamath. Cordoglio, deplorazione, solidarietà sono stati espressi da capi di stato, leader religiosi e comuni cittadini. Affiora però anche un male oscuro sui social, nei media e all’interno delle nostre comunità, la cui natura è tale da porci in una sorta di contiguità con il terrorismo, sciacallando i corpi già martoriati di quei nostri...

Nostra Signora devastata

Lo splendore di una grande chiesa, la ricchezza di un patrimonio culturale, d’arte e di fede che ha attraversato otto secoli: in una notte, rovine (molto tempo ci vorrà per ripararle). Un monumento che è uno dei simboli di una grande città e di una nazione che vi ha celebrato momenti chiave della storia propria, ma anche dell’Europa stessa: in una notte, cenere. Il dolore per la perdita di una bellezza così grande, amata da tanti, l’indignazione per l’accaduto (e l’interrogativo sulle responsabilità che lo hanno reso possibile)...

Bio-politica. Nuova leadership cercasi

Nel tempo in cui sembrerebbe cresciuta una nuova consapevolezza circa i problemi che affliggono il nostro pianeta (il recente caso della giovane svedese Greta Thunberg appare una sana provocazione in tal senso), viviamo immersi nel drammatico paradosso di un Occidente che manifesta in maniera sempre più palese sintomi di intorpidimento e di smarrimento. Ripercussioni e reazioni del vivere umano Il progressivo aumento delle diseguaglianze economiche e sociali, anziché provocare le coscienze, sembra aver favorito l’emergere di logiche di sopravvivenza o, talvolta, di una spensierata...

«Giustificare il dolore del prossimo è l’origine di ogni immoralità»

Nel 1982 il filosofo ebreo francese di origine lituane Emmanuel Lévinas pubblicò un breve ma significativo saggio intitolato La sofferenza inutile. In questo testo, che Lévinas stesso ha definito uno dei suoi saggi più insistenti, egli offre niente di meno che una fenomenologia del male. Le sue riflessioni sul male sono impregnate fortemente dalla disperazione di non trovare nessuna giustificazione e nessun senso per le sofferenze che le vittime hanno dovuto subire ad Auschwitz, luogo divenuto sinonimo della massima crudeltà umana. Non c’è né...

La difesa è sempre proporzionata all’offesa?

Se il nostro ordinamento penale prevede una «legittima difesa» significa che la difesa tout court non è sempre legittima. Con buona pace, quindi, di chi ritiene che la difesa sia sempre legittima. Quest’ultima affermazione potrebbe apparire uno slogan elettorale indirizzato alla «pancia» più che alla «testa» delle persone. Eppure sulla base di questa sbagliata convinzione è stata veicolata la recente riforma legislativa che ha modificato alcune norme del Codice penale. Occhio per occhio, dente per dente? È evidente che la...

Tutto subito. I frutti acerbi della gratificazione digitale

Continua la Quaresima, e ci dà l’occasione di riflettere sulla rapidità digitale e una delle sue conseguenze, che tanto influenza l’antropologia contemporanea: la gratificazione immediata. Non esiste desiderio che non sia oggi a portata di clic o informazione che in poche frazioni di secondo non giunga sui nostri schermi. Il presente digitale ha anche, apparentemente, eliminato le «sudate carte» di un tempo, non solo perché ha eliminato la carta, ma anche perché sembra aver eliminato il sudore, la fatica. Oggi apprendere, anche la complessità,...

Etica civile e generazioni: verso il III Forum

I lettori di Moralia conoscono bene la riflessione condotta in questi anni dalla rete di Etica civile (ricordiamo il I Forum padovano nel 2013 e il II a Milano nel 2017). Essa propone adesso una nuova tappa di tale traiettoria. Si terrà, infatti, a Firenze all’Auditorium di S. Apollonia il prossimo 16-17 novembre il III Forum nazionale su «Verso un patto tra generazioni: un presente giusto per tutti». Sarà un evento aperto, convocato da un’ampia rete di soggetti, a testimoniare la ricca varietà di energie, anche intellettuali, che vi collaborano. Vi...