A
Attualità
Attualità, 5/2015, 15/05/2015, pag. 340

Nepal - Terremoto: aiuti interessati

Maria Caterina Bombarda
Diciassette giorni dopo il terremoto che ha fatto tremare il Nepal lo scorso 25 aprile, una nuova scossa di magnitudo 7.4 è stata avvertita, il 12 maggio, alle falde dell’Everest. Secondo l’agenzia Ansa (13.5.2015), che ha fatto una stima delle vittime in seguito alla seconda scossa, «il bilancio ancora provvisorio è di 60 morti e oltre 1.000 feriti, che va ad aggiungersi al precedente conteggio di 8.159» relativo al sisma di magnitudo 7.8 che ha colpito duramente la capitale nepalese e la regione circostante in aprile.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2017-22

C. Lorefice, La povertà della Chiesa

Maria Caterina Bombarda

Per argomentare – in chiave teologicamente e storicamente fondata – il richiamo pastorale a un ripensarsi ontologico di una Chiesa povera e tutta rivolta verso i poveri, il volume accosta due contributi: il primo è il testo della lezione tenuta da Lorefice a Bologna, presso la Fondazione per le Scienze Religiose (14.12.2016), in occasione del XX anniversario della morte di Giuseppe Dossetti; il secondo è l’intervento dell’autore al Convegno diocesano di Noto del 29.9.2009.

 

Attualità, 2016-22

Bologna – G. Dossetti: Povera per i poveri

Maria Caterina Bombarda

Il 15 dicembre 2016 sono trascorsi vent’anni dalla morte di Giuseppe Dossetti. Per celebrare questa importante figura del Novecento italiano, si sono susseguite a Bologna molteplici iniziative e commemorazioni. Tra le più rilevanti, possiamo ricordare la pubblicazione di due volumi, un «docufilm» e una serie di conferenze.

Attualità, 2016-6

M. Santarelli, Dustur

Maria Caterina Bombarda
Attraverso un intenso lavoro di riprese video durato più di otto mesi nella biblioteca della Casa circondariale Dozza di Bologna, Marco Santarelli sceglie di raccontare la sfida dell’integrazione culturale riportando lo svolgimento di un corso scolastico sulla Costituzione - in arabo Dustur – italiana in dialogo con le primavere arabe e le tradizioni islamiche.