A
Attualità
Attualità, 18/2017, 15/10/2017, pag. 525

Bolzano-Bressanone: la responsabilità chiede tempo

Intervista a mons. Ivo Muser per una nuova pastorale della cresima

Paolo Tomassone

In futuro «non sarà più fattibile la preparazione al sacramento della cresima, così come è stata fatta fino a ora in molte parrocchie della nostra diocesi». All’aggiornamento del clero e degli operatori pastorali lo scorso 19 settembre, il vescovo di Bolzano – Bressanone, ha anticipato una «rivoluzione» pastorale in diocesi. Abbiamo incontrato mons. Muser alla vigilia della festa annuale dei cresimati, sabato 21 ottobre, dal titolo «On fire: incontrare Dio – prendere fuoco». 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2018-10

Aldo Moro - Libri: selezione da una biblioteca

Paolo Tomassone

Lungo gli anni, e specialmente in occasione degli anniversari del rapimento e dell’assassinio di Aldo Moro, sono stati pubblicati numerosissimi libri. Ricordiamo in particolare quello a firma dello stesso G. Formigoni: Aldo Moro. Lo statista e il suo dramma, Il Mulino, Bologna 2016. Una fonte con alcuni percorsi bibliografici aggiornati è l’Archivio Flamigni, in https://bit.ly/2IkUKGt.

 

Attualità, 2018-10

Giovani - Verso il Sinodo: Dio sì, Chiesa forse

Paolo Tomassone
È possibile «avere un rapporto con Dio a prescindere dalla Chiesa (...) per cui non credo sia necessario dover andare in Chiesa per forza ogni domenica (...) oppure avere un dialogo con un parroco o confessarsi perché (...) se Dio esiste lui conosce i miei peccati e posso essere io stessa a pentirmene e a farmi perdonare da lui (...) senza il bisogno di un intermediario». Nelle...
Attualità, 2018-10

Africa - Burkina Faso: l’acqua, i catechisti e l’islam

Reportage dal cuore del Sahara

Paolo Tomassone

L’acqua è per noi scontata, come la luce in una stanza quando premiamo l’interruttore. Fuori dall’Italia, invece, 6 litri possono essere il quantitativo giornaliero a disposizione di una persona, come hanno certificato le Nazioni Unite, per le quali ancora 800 milioni di persone non hanno accesso all’acqua potabile e circa 2 miliardi e mezzo di persone non hanno l’acqua per i servizi igienici. In Burkina Faso, a 3.500 chilometri da noi, una tanica si riempie dopo aver pompato per 20, 30 e 40 volte, aiutandosi con una leva che aziona il semplice meccanismo del pozzo, ideato per riportare in superficie quello che si trova 40 metri sotto terra.