A
Attualità
Attualità, 2/2017, pag. 9

Santa Sede - Sinodo sui giovani: primo ascoltare

Presentato il Documento preparatorio della XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo

Guido Mocellin

Le scelte compiute sinora sotto il pontificato di Francesco in tema di sinodi e sinodalità autorizzavano più di un’attesa per l’avvio del processo sinodale intestato a «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale», che culminerà nell’ottobre 2018 con la celebrazione della XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2017-22

Chiesa - Social media: parroci nella Rete

Spunti (anche per vescovi) per un buon uso di tastiera e mouse

Guido Mocellin

La frequentazione del web e segnatamente l’utilizzo dei social network sono diventati un tratto caratterizzante la vita quotidiana e le relazioni umane intrattenute da ciascuno di noi. Se dunque, come è capitato più di una volta nel corso del 2017, un prete diviene improvvisamente protagonista delle cronache, non solo ecclesiali, a motivo di un post pubblicato sul proprio profilo Facebook, è perché i ministri di Dio non fanno eccezione, anzi: a seguito della rivoluzione digitale, è probabile che oggi un verso come il celeberrimo «Neanche un prete / per chiacchierar» cantato da Adriano Celentano in Azzurro non avrebbe troppo senso: in qualunque momento della giornata basterebbe andare on-line per trovare più di un sacerdote con il quale chattare.

 

Attualità, 2017-16

Francesco - Magnum principium: a ciascuno il suo

Delle traduzioni dei testi liturgici in lingua corrente sono responsabili i vescovi

Guido Mocellin

How dare you correct my English! (Come osa correggere il mio inglese!). La lettera apostolica motu proprio Magnum principium, firmata da papa Francesco il 3 settembre, diffusa il 9 e vigente dal 1° di ottobre di quest’anno 2017, sembra dare ragione, a posteriori, al card. Basil Hume, arcivescovo di Westminster, che, si dice, dovette apostrofare con tali parole un importante esponente della curia romana critico su alcune traduzioni che i vescovi inglesi avevano approvato.

Attualità, 2017-12

Francesco - Viaggio a Fatima: le due Marie

Dal pellegrinaggio in Portogallo alla commissione su Medjugorje

Guido Mocellin

Papa Francesco si è esposto intorno al fenomeno Medjugorje mentre tornava dal pellegrinaggio a Fatima, ma non è solo questo il dato che suggerisce un qualche parallelo tra le apparizioni mariane avvenute in Portogallo nel 1917 e quelle iniziate in Erzegovina nel 1981. In entrambi i casi, infatti, le questioni in gioco, al centro anche dell’interesse dell’opinione pubblica ecclesiale, si possono ricondurre al ruolo e alla credibilità dei veggenti.