A
Attualità
Attualità, 8/2017, 15/04/2017, pag. 203

Italia - Nomine episcopali: per un terzo «francescane»

Panoramica dei nuovi vescovi (2016-2017) in attesa della scelta del nuovo presidente della CEI

Guido Mocellin

Il primo è stato mons. Paolo Selvadagi, uno degli ausiliari del vicariato di Roma (settore Ovest). L’ultimo, il 17 marzo scorso, è mons. Ovidio Vezzoli, inviato a Fidenza, come successore di mons. Mazza, da Brescia, dove era prefetto degli studi. In mezzo, una quantità di nomine di nuovi vescovi che, dopo la lenta partenza del primo anno (solo 7), ha proceduto a un ritmo piuttosto costante: 20 nel 2014, 18 nel 2015, 23 nel 2016 e 6 nei primi tre mesi del 2017, così che a tutt’oggi il 30% dei membri della Conferenza episcopale italiana è stato scelto durante il pontificato di Francesco. Ma vediamo, in dettaglio, le scelte compiute nel 2016 e in questo primo scorcio del 2017.

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2020-6

Santa Sede - Medjugorje: una fede antimoderna

Forzata la pubblicazione della Relazione finale, il papa si pronuncerà?

Guido Mocellin

Dal febbraio 2020 la Relazione finale della Commissione Ruini sul «fenomeno Medjugorje», ovvero il documento, datato 17 gennaio 2014, che ricapitola i lavori della Commissione internazionale d’inchiesta su Medjugorje costituita nel 2010 da papa Benedetto XVI presso la Congregazione per la dottrina della fede sotto la presidenza del card. Camillo Ruini, è pubblica.

 

Attualità, 2020-2

Santa Sede – Nomine: verso il prossimo conclave

Guido Mocellin

Durante l’ultimo Avvento papa Francesco ha preso delle decisioni non routinarie in ordine all’assetto delle due istituzioni – la curia romana e il collegio cardinalizio – che, anche per il fatto di avere in comune diversi uomini-chiave, ricoprono cum et sub Petro un ruolo fondamentale nel governo centrale della Chiesa. La prima, in ordine di tempo, è la chiamata del card. Luis Antonio Gokim Tagle, arcivescovo di Manila, a Roma, quale prefetto dell’attuale Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli. La seconda decisione riguarda il ruolo di decano del Collegio cardinalizio. Vi si accede per elezione da parte del ristretto gruppo dei cardinali vescovi.

 

Attualità, 2019-18

Pastorale - Comunicazione: preti e suore multimediali

Guido Mocellin

Curo ormai da cinque anni, sul quotidiano Avvenire, la rubrica «WikiChiesa»: un monitoraggio trisettimanale mirato a rappresentare, tanto agli immigrati digitali quanto ai nativi, quale immagine di Chiesa si vede riflessa navigando tra quei siti, blog e social network che, in maggiore o minore misura, possano dirsi cristianamente ispirati. Va da sé che anche l’oggetto delle ricerche di cui riferisce Rita Marchetti in queste pagine, cioè la vita pastorale digitale animata da sacerdoti, religiosi e religiose in Italia, è ben rappresentato in tale monitoraggio, sebbene non lo esaurisca affatto.