A
Attualità
Attualità, 18/2018, 15/10/2018, pag. 524

Israele - Dialogo ebrei, cristiani, musulmani: Dio non si pente

Intervista a p. David Neuhaus

Piero Stefani

Nel corso di un suo recente viaggio in Italia abbiamo avuto occasione d’incontrare p. David Neuhaus. Nato ebreo e diventato gesuita, Neuhaus è stato a lungo vicario del Patriarcato latino di Gerusalemme per i cattolici di lingua ebraica (cf. la sua lettera pastorale del 2015 La Chiesa nel cuore di IsraeleRegno-doc. 38,2015,36). Attualmente insegna sacra Scrittura in diverse istituzioni in Israele e in Palestina tra cui l’Università di Betlemme e il Seminario patriarcale latino di Beit Jala.

 

La lettura dell'articolo è riservata agli abbonati a Il Regno - attualità e documenti o a Il Regno digitale.
Gli abbonati possono autenticarsi con il proprio codice abbonato. Accedi.

Leggi anche

Attualità, 2018-22

R. Zimmermann (a cura di), Compendio dei miracoli di Gesù

In collaborazione con D. Dormeyer, J. Hartenstein, C. Münch, E.E. Popkes, U. Poplutz. Redazione a cura di S. Luther e J. Röder.

Piero Stefani

Nella collana «Grandi opere» dell’editrice Queriniana era uscito nel 2011 a cura di R. Zimmermann il monumentale Compendio delle parabole di Gesù (pp. 1.608); ora, a distanza di 7 anni, sempre a cura dello stesso autore, esce un altrettanto esteso Compendio dei miracoli di Gesù (edizione originale Gütersloher Verlagshaus, Gütersloh 2013). Le due opere condividono molti criteri metodologici ed ermeneutici e formano come due grandi blocchi collegati tra loro. Si tratta con ogni evidenza di lavori collettivi, tuttavia non siamo di fronte a una raccolta di singoli contributi posti semplicemente gli uni accanto agli altri; il tutto risulta ben più intrecciato.

Attualità, 2018-22

Il pianto di Mosè

È per rinascere che siamo nati

Piero Stefani
Tra gli aforismi dovuti alla penna di Pablo Neruda ce ne è uno che suona così: «La nascita non è mai sicura come la morte. È questa la ragione per cui nascere non basta. È per rinascere che siamo nati».1 Nascere e morire sono esperienze comuni a tutti. La prima, anche nell’era nella quale la tecnica ha reso possibile quanto per millenni era inaccessibile,...
Attualità, 2018-20

Il ruolo del «terzo»

Le vie della riconciliazione

Piero Stefani
Al pari del perdono, del pentimento e della consolazione, la riconciliazione è una realtà che si colloca nell’ambito del «dopo». È così perché in tutti questi casi si tenta di rispondere a quanto c’è stato ma non avrebbe dovuto esserci: lo scontro, la divisione, il contrasto, la lite, la colpa, l’offesa, la perdita, il dolore lancinante. Si...