m
Tag: giubileo-della-misericordia

Tag: giubileo-della-misericordia

Giubileo 2.0: un anno che non si chiude, un anno che non esclude

Domenica 20 novembre: conclusione del Giubileo della misericordia, tempo denso e per molti aspetti inedito. Un anno da rimeditare, per non disperdere tanti elementi di novità preziosi e moralmente qualificanti. Lo faremo schematicamente, su pochi punti.

Misericordia: una reciprocità asimmetrica

La parola misericordia, nell’uso comune del termine, in genere fa pensare a qualcuno che magnanimamente concede qualcosa a qualcun altro, ma con atteggiamento distaccato e con grande manifestazione di autorità: la grazia concessa a un condannato è un atto di misericordia, che si dà proprio perché c’è un’autorità “altra e distante” che ha il potere di farlo! Questo usuale modo d’intendere la misericordia, talvolta...

Il giubileo delle prime volte

Il “giubileo delle prime volte”. Potremmo definire così l’Anno santo straordinario da poco iniziato. Innanzi tutto si tratta del primo giubileo tematico. È vero che nasce nell’anniversario della chiusura del concilio ecumenico Vaticano II (8 dicembre 1965), ma di fatto l’orizzonte ermeneutico è legato al tema della misericordia, che il papa nella bolla d’indizione definisce «la parola che rivela...

Francesco, san Tommaso, il card. Martini: la misericordia esalta il giudizio

Tra i molti spunti introdotti nella bolla Misericordiae vultus di papa Francesco, merita un approfondimento il passo della Summa Theologiae di Tommaso d’Aquino: «È proprio di Dio usare misericordia e specialmente in questo si manifesta la sua onnipotenza» (II-II, q. 30, a. 4), così commentato dal pontefice: queste parole «mostrano quanto la misericordia divina non sia affatto un segno di debolezza,...

Giubileo: mille porte di misericordia e riconciliazione

Novità, densità, freschezza: questo si prova leggendo la Misericordiae vultus, la bolla con cui Francesco ha indetto il Giubileo. La novità di un testo tutto modulato sul registro della misericordia e della grazia; la densità dei riferimenti biblici di cui esso è intessuto; la freschezza di un tono che invita ed accoglie. E poi, immediatamente, la gioia per un evento annunciato richiamando la memoria...