m
Moralia Tag: ricerca-scientifica

Moralia Tag: ricerca-scientifica

Produrre l’uomo? Il genoma umano «sintetico», miti e realtà

Secondo una notizia trapelata sulla stampa, un gruppo di 150 scienziati della Harvard University si sarebbe riunito a porte chiuse per discutere concretamente della «creazione» in laboratorio dell’intero genoma umano (cioè di quel complesso delle informazioni genetiche dell’individuo che è contenuto e sequenziato nei cromosomi). Sintetizzare per curare La sintesi artificiale di alcuni caratteri genetici non è in sé negativa. Sostituire geni malati con geni sani costituisce un trapianto genetico, proprio come avviene con gli organi. E così pure sostituire geni malati con geni creati artificialmente...

Vaccinazioni: una questione di etica civile

Lo scontro «È demenziale obbligare a vaccinare i bambini» così la pensa lo showman Red Ronnie, invitato ad esprimersi sul tema dei vaccini durante la trasmissione Virus, in onda su Rai2 lo scorso 12 maggio. Si tratta di affermazioni veritiere, oppure il vero pericolo è Red Ronnie, incompetente in materia e portatore di «notizie false»? A ritenerlo è l’immunologo Roberto Burioni presente in video assieme a lui. Risultato: una querela e la trasmissione che sembra destinata ad uscire dal palinsensto RAI del prossimo anno.   Potrebbe sembrare che sia finita qui e che da un punto di vista morale...

Big Data: quando tracciare i telefoni non è roba da hacker

È stata realizzata una tecnologia per smartphone, che avvisa il medico quando per i pazienti sono in vista dei guai sanitari. Al Forsyth Medical Center di Winston-Salem, North Carolina, gli infermieri possono essere sempre presenti nella vita di alcuni pazienti affetti da diabete, anche quando sono molto distanti dall’ospedale. Se un paziente specifico comincia a sentirsi fiacco o a effettuare chiamate lunghe alla sua mamma, un box verde che lo rappresenta su un display on-line diventa prima giallo e poi rosso. Presto un infermiere lo chiamerà per vedere se sta ancora prendendo i suoi farmaci. Questo...

Sperimentazione dei farmaci: globalizzare la ricerca, ma condividere anche i benefici

La Dichiarazione di Helsinki, documento che ispira la pratica di tutti i comitati etici internazionali, prevede che un gruppo “vulnerabile” incluso in una ricerca medica debba beneficiare degli eventuali risultati positivi conseguiti. “Vulnerabili” sono da ritenere, secondo l’autorevole Belmont Report, anche le popolazioni in situazione di povertà, con limitato accesso a cure sanitarie. Per le linee guida del Council for International Organizations of Medical Sciences (CIOMS), se vi sono ragioni a priori per credere che un prodotto di ricerca non si renderà disponibile in una popolazione, non è...